Stereotipi GLBT e pregiudizi inconsapevoli – E’ online la tavola rotonda

//Stereotipi GLBT e pregiudizi inconsapevoli – E’ online la tavola rotonda

E’ online nel Canale Youtube di Parks la versione integrale della tavola rotonda “Unconscious Bias: stereotipi GLBT e pregiudizi inconsapevoli” tenutasi nel corso della 3° edizione del Forum GLBT People at Work (12/13 giugno 2014).

Si pubblicano di seguito alcune delle osservazioni emerse nel corso della tavola rotonda.

 ———————————–

Il lavoro sull’inclusione globale diventa spesso un lavoro sugli stereotipi. Nella contemporaneità è difficile trovare chi ammette di avere pregiudizi.”

“Oggi il pregiudizio non riguarda più la liceità di essere gay o lesbica, ma il diritto di avere accesso ai diritti allo stesso modo delle persone eterosessuali. […] Molto spesso il pregiudizio si manifesta attraverso il silenzio, il non detto, l’evitamento del contatto, l’evitamento delle parole. (Perchè si devono definire? Perchè usare delle etichette? Siamo tutte delle persone … in fondo)

“Pronunciare la parola lesbica ha effetti disturbanti. Secondo la Garzantina di psicologia del 2009 alla voce lesbismo dopo due righe si legge: alla base del lebismo ci sarebbe un narcisismo esasperato che porta ad una ricerca della propria identità sessuale attraverso il rispecchiamento nella partner […]

“Spesso si pensa che un’azienda solo italiana non possa affrontare queste tematiche. Il tema reale del nostro Paese è quello delle minoranze, perchè questo è un Paese che non è mai vissuto sulle pluralità”

“L’omofobia contemporanea si manifesta in modo indiretto. Per essere un buon cittadino viene richiesto non tanto di cambiare gli atteggiamenti profondi, quanto di esibire tolleranza. Le persone che appartengono a un gruppo stigmatizzato hanno bisogno di chiari messaggi positivi, altrimenti tendono a presumere di ricevere un rifiuto o ad essere discriminate”

“Occorre ascoltare per comprendere, ritirare le proiezioni attraverso le quali crediamo di guardare gli altri finendo col parlare solo a noi stessi”.

 ———————————–

Moderatore:
Andrea Notarnicola Cociani, Training manager – Parks
Relatori: 
Margherita Graglia, Psicologa e psicoterapeuta
Dario Galli, Socio Fondatore – Consoft Sistemi
Fabio Galluccio, Head of People Care – Telecom Italia
Fabrizio Petri, Ministro plenipotenziario – Ministero degli Affari Esteri

2019-01-14T23:05:29+00:0030 Luglio 2014|News|

Far parte di Parks vuol dire contribuire alla valorizzazione del talento, promuovere un modello di lavoro sostenibile e partecipare a un progetto innovativo che unisce le più grandi imprese italiane

56 Aziende

1 Business forum

1 Benchmark

Networking

Formazione dedicata

Consulenza organizzativa