slide-risultati-index-2013

GLBT Diversity Index 2013 – Iª Edizione

ivan-scalfarottoll “PARKS GLBT DIVERSITY INDEX” è il benchmark che Parks – Liberi e Uguali ha lanciato nel 2013 per individuare le migliori aziende per cui lavorare in Italia per le persone GLBT. Si tratta di uno strumento di misurazione del successo delle aziende nel raggiungimento dell’obiettivo strategico di creare ambienti di lavoro rispettosi e inclusivi per i propri dipendenti gay, lesbiche, bisessuali e trans.
Siamo molto orgogliosi di questo progetto, con il quale Parks ha introdotto per la prima volta in Italia il concetto della misurabilità dei progressi in questo specifico settore di attività. Creando l’Index, Parks ha voluto portare sul mercato italiano un elemento di buona competitività tra datori di lavoro. Pensiamo che l’Index diventerà col tempo uno strumento utile per comprendere che costruire sulla diversità e sull’inclusione significa anche fare un investimento sul talento e sulle prospettive di sviluppo del proprio business. Mai come in questo momento di profonda crisi e di difficoltà per l’economia, in un momento in cui le leve economiche hanno un ruolo più limitato dal punto di vista motivazionale, investire sull’intelligenza, sulla cultura aziendale, sulla propria immagine come datori di lavoro di eccellenza e come imprese socialmente responsabili può essere la carta decisiva da giocare.
Realizzare la prima edizione del GLBT Diversity Index è stato possibile solo grazie all’aiuto di quanti hanno creduto e lavorato a ogni singola fase del progetto.
A nome di Parks voglio ringraziare in primo luogo tutte le aziende che hanno deciso di accettare la sfida di misurarsi con l’indice.
Grazie dunque a: Accenture, Alitalia, Autogrill, Cisco Systems, Citibank, Clifford Chance, Consoft Sistemi, Deutsche Bank, Dow Chemical, Eli Lilly, Fiat, IBM, IKEA, J&J Consumer, Linklaters, Roche Diagnostics, State Street Corporation, Telecom Italia, Ubs.
Una segnalazione in particolare va a IKEA, che in questa prima edizione del “Parks GLBT Diversity Index” ha riportato il punteggio più elevato e a State Street, cui è stato attribuito il premio riconosciuto all’azienda che nell’ultimo anno ha registrato i migliori progressi.
Voglio inoltre rivolgere un ringraziamento a Igor Suran, Simona Massei, Alberto Castoldi, Andrea Notarnicola e Gianmario Felicetti che hanno messo a disposizione del progetto il loro lavoro e le loro competenze, a Mimmo Forlano per il progetto grafico, a Elizabeth Birch (già Executive Director di Human Rights Campaign) per i preziosi scambi di idee e per aver generosamente messo a nostra disposizione la sua esperienza, ad AIDP (Associazione Italiana Direzione Personale) per la partnership e l’aiuto, all’UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri) per la collaborazione.
Grazie infine, come sempre, a tutte le aziende socie di Parks – Liberi e Uguali per la loro visione e per il costante supporto alle iniziative dell’associazione.

Ivan Scalfarotto,
Fondatore e Direttore Esecutivo Parks – Liberi e Uguali

La brochure

I numeri

0
AZIENDE
0
SOCI PARKS
0
AZIENDE ESTERE
0
AZIENDE ITALIANE
0
PMI
0
GRANDI IMPRESE

I vincitori

Best Company

 IKEA Italia Retail srl

Ha ritirato il premio Valerio Di Bussolo, Responsabile Relazioni Esterne, IKEA Italia

Best Improvement

State Street Global Services Italia

Ha ritirato il premio Riccardo Lamanna, Head of State Street Global Services Italia