VITA-LogoGabriella Meroni, giornalista di Vita.it ha pubblicato un articolo in cui si parla delle imprese che in Italia hanno deciso di estendere permessi aziendali, congedi e benefit anche alle coppie di fatto, comprese quelle dello stesso sesso. Si parla anche di Parks e delle sue aziende socie.

Questo un passaggio dell’articolo:

Per le imprese più impegnate è sorto anche un coordinamento, Parks-Liberi e Uguali, associazione fondata nel 2010 che prende il nome dalla donna afroamericana che negli USA razzisti del 1955 si rifiutò di cedere il posto a un bianco su un autobus e fu per questo arrestata. I soci di Parks sono datori di lavoro che lavorano in aziende disposte a «comprendere e realizzare al massimo le potenzialità di business legate allo sviluppo di strategie e buone pratiche rispettose della diversità». L’associazione inoltre promuove da tre anni a questa parte il “GLBT Diversity Index 2015”, classifica annuale che premia le migliori pratiche aziendali di inclusione delle persone GLBT, vinto l’anno scorso da Telecom Italia.

Le altre aziende socie sono Ikea, Citi, Gruppo Consoft, Linklaters, State Street, Eli Lilly, Aidp, Roche, Ibm, Deutsche Bank, Tim, Barclays, Costa, Barilla, Vector, Gso, CnpVita, Clifford Change, Microsoft, Lexellent, Centro Medico Sant’Agostino, Yoox Group, Accenture, Newton, Ge Italia.

 

Qui l’articolo integrale